Messaggio Giovedì 13 ottobre 2011

 Con la mia veste bianca dell’energia della Verità del Padre e della Misericordia della Madre, vengo a voi in umiltà e amore per donarvi i miei pensieri più puri colmi di affetto fraterno e liberi da ogni costrizione inutile. Prima di ogni altra cosa, ricordate sorelle mie e figlie adorate l’esistenza non è una sfida, né la riconquista della forza che come un laser centri il bersaglio della vostra vita, ma sia questa energia il prolungamento della vostra divinità e sia tradotta in azioni concrete. Cercate e trovate il bersaglio della vostra vera vita. Voi l’avete già trovato nelle pieghe dei vostri pensieri e avete compreso che non possono esserci interferenze di alcun tipo. La vita di ciascuno di voi è troppo preziosa per disperderla in mille inutilità spesso colme di pensieri negativi. Sentirvi depresse è un pensiero negativo, sentirvi abbandonate, malate nel fisico e nella psiche, preoccupate per il vostro futuro, ansiose per una persona cara, addolorate per un torto ricevuto, lo scorrere del tempo nell’ombra di voi stesse ed altro sono tutti pensieri negativi che ledono le vostre energie, le onde si distorcono e le frequenze mutano rotta. Voi siete creature di luce esistenti nella fragile materia e nonostante la luce sia nascosta dalla nebbia dei vostri pensieri, rischiarate il video della vostra mente, allargate la visuale ed entrate con energia divina nella vostra realtà superiore. Ne avete la capacità, l’avete conquistata già dal tempo della Palestina al fianco di Yeshua. Siamo state nella folla, l’abbiamo ascoltato, abbiamo gioito e cantato con lui, abbiamo condiviso il cibo e scambiato il pane, il pane della Vita che ci ha donato la Vita facendo vibrare le corde dell’Amore Universale. Siamo tornate più volte, io con voi per nostra scelta e ogni volta ci siamo ritrovate ignorando l’antica realtà, ma certe di aver ritrovato una sorella o un fratello di Verità. Lasciate che la vostra mente ricrei nella manifestazione la realtà cosmica sepolta nei pozzi della memoria terrena. Lasciate senza timore che la vostra mente riconosca la vostra anima senza dubbi e bandite ogni timore e ogni remora. Affidatevi al vostro cuore senza verifiche. Le verifiche appartengono ai deboli, ai pavidi, agli aridi, ai pignoli senza amore. Non fatevi trascinare da onde negative, non assecondate le buie correnti del demone del risentimento, superate con lealtà e generosità le offese e siate aperte alla comprensione delle debolezze e dei limiti degli altri, perché essi sono voi stessi.  Siate esseri di luce, sentitevi liberi nella mente e nel corpo, respirate dalla nascita profondamente la vita e in qualunque momento accettate ciò che avete scelto e desiderato. Molto lavoro da noi è stato fatto per voi nel gruppo, sebbene non del tutto livellato, molti cambiamenti interiori sono avvenuti. I piccoli cambiamenti portano alla trasformazione, la trasformazione porta alla trasfigurazione. Lasciate che la vostra mente creativa, libera da pensieri condizionanti, possa portarvi con gioia alla realizzazione dei vostri progetti. La realizzazione delle vostre aspettative nella polarità sono doni per voi, che voi stessi offrirete a tutti coloro che non hanno mai chiesto, ma che hanno sempre creduto. Non impedite l’espressione del vostro vero Sé, la disciplina nel fisico e nella mente, la preghiera nella concentrazione e creazione dei vostri meravigliosi atti d’amore, l’espansione delle vostre energie, il gioco nell’allegria dei rapporti umani e tutto con l’intento di riedificare come esseri materiali il Tempio dello Spirito. Nel gioco della vita, ti sei presa troppo sul serio lasciando poco spazio a quel fiume che spesso vuole condurti dove la Luce vuole che tu vada. Questo vale per te, per te, anche per te e te sorelle care che vi siete creato sofferenze, spesso avete prevaricato voi stesse con inutili costrizioni, frutto della mente subita come realtà e questa stessa realtà una volta creata, non l’avete accettata con serenità. Siate libere, siate giocose, siate come fari luminosi che illuminano l’ombra di chi si avvicinerà a voi. Non permettete che altri vi distolgano dal vostro intento e tentino di dirigervi verso direzioni che ora non vi servono più. Siate riconoscenti verso chi con amore ha guidato con umiltà i vostri passi sul cammino del cuore e della conoscenza, e siate sempre dispensatori di carità e misericordia anche verso i presuntuosi e gli arroganti. Siate sicuri di voi stessi e andate diritti verso l’unico vero bersaglio di Luce. Vi benediciamo con amore e vi stringiamo a noi con cuore aperto. 

Myriam di M.

by Anna Maria Artini